INFORMAZIONI

NEWS > UNA GARA AL TERMINE... CHI FESTEGGIA E CHI INVECE...SPERA

UNA GARA AL TERMINE... CHI FESTEGGIA E CHI INVECE...SPERA

Anche la Roberto Conti, svoltasi in una di quelle giornate che definire "ideale" per pedalare appare riduttivo, è andata e il veloce percorso della prova lughese ha come previsto messo la parola fine su alcune contese (poche), lasciando aperta in molti casi sia la lotta per la vittoria, sia quella per le piazze che contano.

Cominciando come di consueto dalle GRANFONDO e in particolare dalla categoria CADETTI. Paolo Minuzzo del Team Legend-Miche-Gobbi aveva il match ball, ma decidendo di prendersi un giorno di vacanza, vede il secondo in classifica Matteo Di Donato (Matteoni), fare punteggio pieno e riportarsi a 60 punti di distacco. Decisivi i 100 in palio a Ravenna alla FRW. Non può dirsi matematicamente certo del scondo posto neanche Di Donato, perché Gabriele Bentivogli (Scatenati), secondo a Lugo è ad 80 punti da lui. Discorso podio però chiuso, il podio sarà di questi 3 ragazzi.

Tra gli JUNIOR, la volata di Mikhail Cariaga (Gianluca Faenza) su Stafano Bertozzi (Matteoni) rafforza il primato del corridore della squadra di Castenaso che porta ad 80 punti il vantaggio. Traguardo vicinissimo. Lotta più che mai aperta per il terzo posto tra Romano Neri (Prestigio LGL Miche), assente a Lugo, che conserva 3 soli punti di vantaggio su Carlo Mazzotti (LGL). Possono dire ancora la loro anche Andrea Garattoni (Rubicone Cycling) e Luca Cangini (Plauto Bike).

Nulla di deciso a livello di matematica anche tra i SENIOR dove Tiziano Lombardi (Prestigio LGL Miche), secondo assoluto alla Conti e battuto solo dall'ex pro Luca Celli, torna al sucesso. 6^ affermazione su 7 gare ma alla Rock Racing non c'era..... Alle sue spalle però Mirko Antonioli (Gianluca Faenza) non demorde ed il terzo posto lo lascia ancora teoricamente in grado di ribaltare la classifica il 13 ottobre. Alle loro spalle Giulio Verlicchi (Amplifon Ferrara), fantastico a Lugo con il 4° posto assoluto, torna terzo ma dovrà difendere lo stretto margine di 9 punti su Alessandro Pazzaglini (Valconca Biondi). Da notare che Verlicchi ha saltato ben due gare (Riccione e San Marino). Ancora in corsa per il 3° gradino del podio Giorgio Emiliani (Team Rossetti) e Cristian Meglioli (Cicli Campioli).

Lotta apertissima come previsto tra i VETERANI, dove Giuseppe Corsello (Gianluca Faenza) torna al successo dopo l'assenza della Rock Racing e rosicchia 20 punti al compagno di squadra Massimo Di Matteo. quest'ultimo resta davanti ma il margine di 30 punti non appare così rassicurante. Un bel derby davvero.... Solo per il terzo gradino del podio lottano invece una serie di ciclisti con Alberto Parini (Artusiana Bike) che allunga leggermente sul 4° Wilmer Ghetti (Team Rossetti) ma si vede rimontare decisamente daun altro Gianluca Faenza, Gabriele Giacometti. Più dietro ma ancora con speranze di podio altri due Team Rossetti, Giorgio Franchi e Paolo Mazzavillani, nonché Andrea Ragazzini (Legend Miche Gobbi).

Salendo ai GENTLEMEN, altro bottino pieno per Roberto Lelli (Torpado Surfing Shop), protagonista domenica di una gara che l'ha visto all'attacco fino alla Faggiola. Il ravennate classe 1961, mette altri preziosi punti tra se e il secondo, Arcangelo Mancini (Medinox). Difficile per lui una rimonta e comunque è costretto a guardarsi alle spalle perché dietro Davide Guardigli (Team Rossetti) gli rosicchia parte del vantaggio. Non fuori dai giochi per il secondo posto anche il 4° Stefano Casadio (Torpado Surfing Shop), mentre può lottare al massimo per il 3° gradino Lucio Franceschini (GS Bike Lugo).

Entusiasmante lotta tra i SUPERGENTLEMEN che alla FRW daranno tutto per cercare di cogliere il risultato pieno. Tutto può ancora succedere! Massimo Galla con il 5° successo su 5 gare a cui ha partecipato si porta a soli 40 punti dal leader Paolo Pascoli (Nostromo) che a Lugo ha lottato come un leone. Il secondo posto parziale di Lugo può essere decisivo. Al 3° posto il regolare Egisto Milandri (Torpado Surfing Shop) che però deve temere il prepotente ritorno di Gigi Zignani (San Marco) che con la bella prestazione di domenica "vede" il suo avversario a soli 43 punti.

Se dunque nelle 6 categorie maschili nulla è ancora definitivo, in quelle femminili non c'è più molto da dire. Nelle DONNE A Manuela Bugli, 3^ assoluta a Lugo, già certa della vittoria nella Challenge, fa 7 su 7, alle sue spalle raggiunge la matematica sicurezza del 2° posto Simona Ferioli (Gianluca Faenza) sfruttando l'assenza sia di Laura Vagheggi (Medinox) e di Jessica Campana (Rubicone Cycling). Loro si giocheranno il 3° posto finale a Ravenna.

Tra le DONNE B permettetemi innanzitutto di fare un grosso in bocca al lupo a quello che è il faro delle granfondo al femminile, ossia Monica Bandini che non era presente a Lugo per un incidente in allenamento. Pare nulla di grave e ci auguriamo di poterla vedere forte come sempre in gara il 13 ottobre. Monica Bandini (Gobbi LGL Somec) prima e irraggiungibile, è seguita da Patrizia Piancastelli (Scatenati) e da Maria Cristina Prati (Matteoni), prima a Lugo dopo un'estate piena di successi. Lotta serrata tra le due con la possibilità di inserimento anche per Florinda Neri (Gobbi LGL Somec) attualmente quarta.

Passando alle MEDIOFONDO, tra i CADETTI grande prova del leader Christian Pazzini (Matteoni) che stacca il secondo Martin Flamigni (Team Passion Faentina). La tenacia però di quest'ultimo non mette al sicuro il primato di Pazzini che con soli 30 punti di vantaggio dovrà mettercela tutta anche nell'ultima prova. Staccato l'altro Matteoni Santo Albanese che deve difendere il terzo posto da Aldo Cremonini (Bunny Hop) forte di 61 punti di vantaggio.

Negli JUNIOR, Daniele Bedetti (Cobran), non c'è e Andrea Sarti (Matteoni ne approfitta. Fa bottino pieno e si riporta a -40 dal leader. Luca Rubini (Team Passion) e Matteo Tagliani (ASD Ruota Libera) si giocheranno quasi alla pari il 3° posto.

Oscar Giannini (Matteoni) tra i SENIOR sfodera la super prestazione a Lugo e si mette tutti dietro rafforzando il suo primato. Gli 83 punti su Fliberto Contoli (Team Passion) sono un buon margine da amministrare. Terzo senza possibilità di salire Mattia Baldassarri (Team Passion) che ha un buon vantaggio su Cristian Cavicchi (GZ Team) che è il primo degli inseguitori.

Chiude invece il conto con i 100 punti di domenica tra i VETERANI Cristian Ballestri (Tree Team). La seconda piazza parziale di Andrea Giannessi (Santarcangiolese) gli vale il sorpasso ai danni di Luigi Giulietti (Dogana Colombini). Solo 10 i punti tra loro e quindi si preannuncia una bella lotta alla FRW. Dietro a loro Davide Soli (Mg K Vis) a sua volta ce la metterà tutta per dire la sua. Possibile anche un secondo posto che suonerebbe come una impresa.

Trai i GENTLEMEN la volata di Gabriele Bezzi (GS Bike Lugo) che correva in casa, su Mauro Mondaini (Superteam) lascia aperti i giochi anche se a Mondaini manca davvero pochissimo per laurearsi campione. Terzo resta Paolo Mazzoli (Gianluca Faenza) che esce dalla lotta per il successo per l'assenza di domenica scorsa. dietro lui "rientra" a -60 Nevio Guidi (Falcon's Team).

Era già certo del successo finale Giuseppe Mazzoni (Team Passion) tra i SUPERGENTLEMEN, ma a voluto fare l'en plein. 7 su 7 finora per lui. Staccato ma sempre presente Sergio Campioli (Team Campioli) a +100 sul 3° Pier Paolo Squadrani (CBR Vicini) che sente il ritorno di Paolo PIrazzoli (Pedale Bianconero) che se la giocherà fino in fondo.

Tra le DONNE A traguardo matematico raggiunto per Silvia Marcozzi (Matteoni) che precede la compagna di squadra Federica Monaldini. Terza staccata anche se con teoriche possibilità di insidiare il 2° posto Antonia Frascoli (Gianluca Faenza).

Tra le Donne B Gabriella Emaldi (Pedale Bianconero) torna al successo e rosicchia 20 punti a Francesca Bertozzi (Medinox). I 70 punti di vantaggio della Bertozzi restano un buon margine di vantaggio, Gabriella di mangerà le mani per non esserci stata alla Rock Racing. Terza Monica Ceccarelli (Superteam) sempre in agguato che proverà a scalare posizioni nell'ultima gara di Ravenna.

Infine tra le SOCIETA', nella classifica per CHILOMETRI non c'è certezza matematica ma il vantaggio di oltre 9000 km del Team Matteoni sul Gianluca Faenza Team sembra decisamente tantino da colmare. Ottima la prova nella gara sulle strade di casa del Pedale Bianconero che è a circa 1200 km dalla seconda piazza. I lughesi di Pantieri hanno le potenzialità per tentare il sorpasso. Tutti a Ravenna? Quarta posizione per gli Scatenati di Meldola hanno superato le Frecce Rosse di Rimini. Poco più staccato il Team Passion Faentina in 6^ piazza.

Nelle classifiche a TEMPI GRANFONDO, lo squadrone della Gianluca Faenza Team ha messo il punto sulla sfida aggiudicandosi la vittoria. Bella la rimonta del Team Rossetti la cui costanza (e vista qualche assenza nelle squadre rivali) viene premiata con un secondo posto quasi insperato. L'ultima prova, quella di casa li vedrà difendersi dagli Scatenati (terzi), dai Matteoni (quarti per un solo punto), dagli Mg K Vis (quinti a -2 dagli Scatenati) e dai Legend Miche Gobbi (sesti a -4). un rush finale entusiasmante.

Nelle MEDIOFONDO, le Frecce Rosse, pur battute a Lugo dal Team Passion Faentina, conseguono il primo posto matematico. I faentini a loro volta mettono al sicuro il secondo posto, mentre per il podio se la giocheranno il Team Matteoni e l'ASD Superteam.

Che dire, come nelle migliori contese, tutto (o quasi) si deciderà a Ravenna il 13 ottobre alla Granfondo FRW. Il nostro Romagna Challenge alla fine premierà quegli atleti che hanno dimostrato di andare forte da marzo ad ottobre, che hanno saputo lottare su percorsi veloci e percorsi impegnativi. Insomma, chi vestirà la maglia del leader sarà un degno Campione.

Tutti a Ravenna, mi raccomando.   

Romagna Challenge
Web Design Elevel