INFORMAZIONI

NEWS > LA SITUAZIONE A DUE GARE DALLA FINE....

LA SITUAZIONE A DUE GARE DALLA FINE....

Tutto si potrà dire tranne che il mese di agosto con le sue due gare in calendario non sia stato un pò movimentato.

In particolare la gara del 25 agosto con la pioggia mattutina che ha scoraggiato molti, beffati poi dal bel sole che è venuto fuori, la concomitanza con l'Oetztaler che ha visto alla partenza molti dei "nostri" (a proposito grandi complimenti a Maria Cristina Prati, prima di categoria in una gara lì davvero svolta in condizioni meteo proibitive), ha rimescolato le classifiche rendendo alcune categorie ancora più avvincenti con sorpassi importanti ma che dovremo verificare nelle prossime gare se decisivi ai fini della vittoria.

Siamo a 3/4 del cammino, tra 9 giorni la Roberto Conti scriverà assieme alla fine dell'estate la penultima pagina di questo bel racconto, compito poi tra un mese esatto alla FRW quella di chiudere con i verdetti definitivi la Challenge.

Guardando le classicihe, chi nelle GRANFONDO categoria CADETTI non ha mancato la sesta presenza e il 6° centro consecutivo è stato Paolo Minuzzo (Legend-Miche-Gobbi) che nonostante questo dominio assoluto non può ancora essere certo della vittoria finale, il tenace Matteo Di Donato (Matteoni), bruciato in volata dopo aver accarezzato l'idea del colpaccio, rimane a -160 che con due gare ancora da disputare e 200 punti disponibili, rendono teoricamente possibile il "miracolo". Alle loro spalle lo "Scatenato" Gabriele Bentivogli allunga sul 4° e può ancora dire la sua per la piazza d'onore.

Tra gli JUNIOR torna in testa dopo aver perso la leadership a San Marino, Mihail Joseph Cariaga (Gianluca Faenza) che approfitta dell'assenza (per l'Oetztaler) dell'ex leader Stefano Bertozzi (Matteoni). Non fa punteggio pieno per "colpa" di Romano Neri (Prestigio-LGL-Miche) ora terzo in classifica (con solo 4 gare valide su 6 n.d.r.), ma i 60 punti di vantaggio sono una buona dote....

Tra i SENIOR il leader Tiziano Lombardi (Prestigio-LGL-Miche) dopo il pokerissimo di San Marino va in Austria (dove non ha fortuna), ma nonostante il suo più diretto inseguitore Mirko Antonioli (Gianluca Faenza) faccia suoi i 100 punti in palio, resta al comando con 50 punti di vantaggio. Vedramo poi se Antonioli avrà preso lo slancio per provare un incredibile sorpasso. Al terzo posto si issa per la prima volta Alessando Pazzaglini (Valconca Ottica Biondi) che corona una splendida rimonta.

Anche tra i VETERANI il leader dopo San Marino Giuseppe Corsello (Gianluca Faenza) non prende il via, chi lo segue, il compagno di squadra Massimo Di Matteo, ne approfitta e lo scavalca. Il braccio di ferro tra i due continuerà anche nelle prossime due gare con i 50 punti di vantaggio che possono essere decisivi. Per la terza piazza Alberto Parini (Artusiana Bike) sorpassa l'assente per motivi di salute Wilmer Ghetti (Team Rossetti). Qui i punti sono solo 10 e anche chi sta dietro non è lontano. E' bagarre piena....

Situazione analoga anche tra i GENTLEMEN dove Roberto Lelli (Torpado Surfing Shop) che da diverse gare aveva messo nel mirino la prima posizione, si trova servita la leadership su un piatto d'argento per l'assenza di Arcangelo Mancini (Medinox) che era in testa dalla Cassani. Ora Lelli ha ben 53 punti di vantaggio e una gamba eccezionale. Dura portargli via l'osso..... Per la vittoria forse no ma non sono spacciati neanche il terzo in graduatoria Davide Guardigli (Team Rossetti) che però deve guardarsi dal quarto Stefano Casadio (Torpado Surfing Shop) che lo brucia in volata e si avvicina a soli 6 punti.

Tra i SUPERGENTLEMEN tutto è ancora in gioco. Fa sua la gara faentina il lughese Massimo Galla (Baracca) che ha partecipato a 4 prove e le ha vinte tutte. Ora è terzo a 10 punti dal secondo, il regolare e sempre presente Egisto Milandri (Torpado Surfing Shop) e a 60 dall'ancora leader Paolo Pascoli (Nostromo), deciso a non mollare. Esce dai primi 3 "Gigi" Zignani che sacrifica molte possibilità di piazzamento per il richiamo della Alpi austriache, ma conoscendolo non mollerà fino alla fine. I "ragazzi" ci fanno divertire!

Tra le DONNE A ora anche la matematica premia Manuela Bugli (Matteoni) che fa 6 su 6, mentre per il secondo posto è lotta tra Simona Ferioli (Gianluca Faenza) che ha scavalcato l'assente alla Rock Racing Laura Vagheggi (Medinox).

Chiude la partita tra le DONNE B Monica Bandini (Gobbi-LGL-Somec), anche prima assoluta in gara. Alle sue spalle lotta aperta per gli altri posti del podio con Patrizia Piancastelli (Scatenati) in vantaggio su Florinda Neri (Gobbi-LGL-Somec) che a Faenza ha optato per il medio. Quarta è la già nominata Maria Cristina Prati (Matteoni) che ha tutto per rientrare in gioco per un posto sul podio.

Passando alle MEDIOFONDO, tra i CADETTI continua la lotta all'ultimo colpo di pedale tra due ottimi ragazzi. Il secondo in classifica Martin Flamigni (Bike Passion), batte in volata il leader Christian Pazzini (Matteoni) che però conserva la prima posizione nella generale. Sono solo 10 i punti di vantaggio del riminese, tutto resta aperto. Consolida la terza piazza Santo Albanese (Matteoni).

Tra gli JUNIOR nulla ancora è deciso ma la Rock Racing consolida le posizioni in essere. Quasi fatti i giochi per il sammarinese Daniele Bedetti (Cobran) che fa anche lui l'en plein, secondo a debita distanza il Matteoni Andrea Sarti che a sua volta ha un buon vantaggio sul terzo che è diventato Luca Rubini (Bike Passion) che ha approfittato della girnata non troppo positiva per Matteo Tagliani (A Ruota Libera).

Tra i SENIOR c'è un nuovo capoclassifica. E' Oscar Giannini (Matteoni) che sorpassa e stacca di 53 punti Filiberto Contoli (Bike Passion). Terzo un altro Bike Passion Mattia Baldassarri che è pressato da vicino da almeno 6/7 corridori.

Tra i VETERANI c'è il vincitore assoluto della gara di Faenza. E' il modenese Cristian Ballestri (Tree Team) che consolida anche il primo posto nella generale. Resta "vivo" peò il secondo Luigi Giulietti (Dogana) che deve mangiarsi le mani per l'assenza nella gara di esordio, la Cassani. Terzo nella generale è Andrea Giannessi (Santarcangiolese) che però sente sul collo il fiato del rimontante Davide Soli (MG K-Vis).

Tra i GENTLEMEN vince di nuovo Mauro Mondaini (Superteam) al 5° successo su 6. Non è ancora certo della vittoria finale ma è certamente vicino alla meta. Alle sue spalle bella lotta tra Gabriele Bezzi (GS Bike Lugo), che resta 2° nonostante il 3° posto, e Paolo Mazzoli (Gianluca Faenza) che resta 3° nonostante il secondo posto parziale. Si può capire quanto sia ancora aperta la lotta per la piazza d'onore. 

Tra i SUPERGENTLEMEN il 6 su 6 di Giuseppe Mazzoni (Bike Passion) dà la matematica vittoria al corridore di casa. Il vantaggio di 200 punti tondi su Sergio Campioli (Cicli Campioli) anche se teoricamente fossero colmati con due vittorie dal ciclista emiliano, per il maggior numero di vittorie "di tappa" Maazzoni avrebbe la meglio. Il secondo si consola con l'allungo forse decisivo sul terzo (assente a Faenza) Pierpaolo Squadrani (CBR Cicli Vicini).

In campo femminile, tra le DONNE A, Silvia Marcozzi (Matteoni) vince e consolida il primato sulla compagna di squadra Federica Monaldini che a sua volta allunga su Antonia Frascoli (Gianluca Faenza).

Nelle Donne B Francesca Bertozzi (Medinox) stacca in maniera importante e forse decisiva l'assente causa Oetztaler Gabriella Emaldi (Pedale Bianconero) che di poco mantiene il secondo posto davanti a Monica Ceccarelli (Superteam) autrice di una ottima gara.

Passando alle CLASSIFICHE A SQUADRE, nella classifica a CHILOMETRI PERCORSI, la vittoria parziale va alla squadra di Castenaso Gianluca Faenza Team che per una volta sopravanza la corazzata Team Matteoni che ha però un vantaggio difficilmente colmabile (quasi 9500 km!!!). Terzo in classifica il Pedale Bianconero che vorrà giocarsi le carte per rimonta nella gara di casa domenica 22 dovendo anche difendersi dai quarti, le Frecce Rosse di Rimini. Non lontani neanche i meldolesi Scatenati in quinta piazza.

Nella TEMPI GRANFONDO vittoria parziale dei marchigiani del Team Melania che però segnano gli unici 25 punti finora e occupano solo la decima posizione. In testa i Gianluca Faenza Team che con 45 punti di vantaggio sui secondi (su 50 disponibili) alla Conti avranno un facile match ball. Vittoria meritatissima.... Alle loro spalle però la lotta è apertissima e i non sempre presenti con almeno 5 elementi MG-K Vis Gobbi-LGL-Dedacciai hanno 2 sole lunghezze sui Legend-Miche Gobbi. Una sorta di lotta in famiglia nella quale il terzo incomodo potrebbe essere il Team Rossetti, quarto a 3 lunghezze dal 3° posto (e quindi a 5 dal 2°). In partita anche i quinti in classifica gli Scatenati a loro volta a 12 punti dal secondo posto e davanti per 3 lunghezze ai Matteoni... Tutto è ancora possibile. 

Per finire anche nella TEMPI MEDIOFONDO siamo vicini al verdetto finale con le Frecce Rosse Rimini vittoriosi anche a Faenza, ed è la quinta volta su sei, che hanno 47 punti sulla Bike Passion Faentina. Buono il vantaggio di 18 punti di questi ultimi sulla terza squadra, il Superteam, insidiato ad un solo punto dal Team Matteoni. Quinto piu staccato il Team Cobran.

Ci vediamo a Lugo!! 

LINK

Romagna Challenge
Web Design Elevel